5 consigli su come promuovere i tuoi capi di abbigliamento su Instagram

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

INDICE DEI CONTENUTI

Instagram è il social più utilizzato per la condivisione di contenuti visivi. Lo conosciamo tutti così!


Una delle differenze fra Instagram e Facebook è la possibilità di condividere i contenuti anche con i “non amici”, il che, soprattutto per le piccole attività commerciali, rappresenta un enorme vantaggio.

Il social infatti, basa le sua viralità sull’utilizzo degli hashtag (il nostro vecchio “cancelletto”) che hanno lo scopo di individuare specifiche categorie di contenuti.

Utilizzando gli hashtag giusti è possibile mostrare il prodotto che si intende promuovere a una moltitudine di utenti, incrementando così la notorietà del brand.

Sono diverse le aziende che su Instagram hanno utilizzato strategie di Visual Marketing, cioè creazione di contenuti visivi, capaci di spingere l’utente verso azioni di contatto con il brand.

Un commento, la condivisione, il like, sono azioni che potremmo definire “virali” e che aiutano il post a raggiungere il massimo numero di utenti a costo zero.


In questo articolo vediamo insieme come promuovere i tuoi capi d’abbigliamento su Instagram ed aumentare engagement (o attrazione) e l’awareness (o notorietà) del tuo punto vendita.

Crea un profilo Instagram completo 


Se sei arrivato fin qui è perché vuoi scoprire come promuovere i tuoi capi d’abbigliamento su Instagram, ma come prima cosa bisogna creare un profilo completo.


Come avviene per qualsiasi altra piattaforma, iscriversi a questo social network è facilissimo: basta inserire un nome utente, i propri dati personali o quelli della propria azienda, ed infine, una bella password.


In quest’ultimo caso ti consigliamo di scegliere una combinazione di minimo 8 caratteri composta da lettere maiuscole e minuscole, numeri e caratteri speciali. In questo modo riuscirai a proteggere il tuo account da qualsiasi attacco hacker che possa render vano in pochi minuti il lavoro svolto nel tempo.


Una volta fatta questa piccola, ma dovuta, precisazione passiamo ora alla creazione vera e propria della pagina…


Ricorda che quello che andrai ad aprire sarà il profilo “aziendale”, il principale riferimento che i tuoi utenti utilizzeranno per entrare in contatto con la tua azienda quindi, non confonderlo con il profilo personale.


Dopo aver inserito il nome della tua attività nella sezione ‘nome dell’utente’, occorre aggiungere come immagine del profilo, il logo aziendale. Ti consigliamo di caricarne una ad alta definizione, con grandezza 110×110 pixel, in modo che sia chiara e visibile.


Ora è giunto il momento di compilare la biografia. Instagram ti mette a disposizione solo 150 caratteri per spiegare il motivo della tua presenza su questo social. Effettivamente 150 battute sono un po’ poche, però Instagram, funziona in termini visivi, quindi bisogna descrivere l’essenziale e cercare di catturare l’attenzione.


All’interno della bio è opportuno inserire il sito aziendale (se presente), un riferimento rispetto alla tipologia di attività svolta, e l’indicazione del motto o dell’hashtag relativo al brand o azienda.

Pubblica i tuoi post con regolarità 

È importante differenziarsi, perciò è consigliabile impostare una determinata categoria di foto così da essere perfettamente riconoscibile ai tuoi followers.

Un altro consiglio è pubblicare le immagini con continuità e costanza. Ad esempio, ogni giorno specifico ad una determinata ora. Questo consente ai tuoi clienti di seguirti con semplicità e continuità.


Le statistiche mostrano un aumento dei followers attivi mercoledì, giovedì e venerdì pomeriggio dopo pranzo, quindi sarebbe una buon pratica postare le foto verso 12:30/13:00 per assicurarsi un’elevata copertura organica.

Successivamente, attraverso le Insights, potrai individuare le fasce orarie in cui i tuoi followers sono più attivi e postare i tuoi contenuti in base alle abitudini social dei tuoi utenti.


Dai un tono alle tue immagini 


Nel campo della moda è sconsigliabile utilizzare filtri per le foto. Non è conveniente “ritoccare” le immagini perché l’utilizzo di eccessive modifiche potrebbe compromettere i colori reali del capo e, quindi, non rispecchiare la realtà.


Per il Visual Marketing è fondamentale creare contenuti efficaci, capaci di creare empatia con i clienti.

Per questo, se la tua azienda è in questo campo e vuoi capire come promuovere i capi di abbigliamento su Instagram, è consigliabile postare l’immagine della maglietta piegata sul tavolo, magari con uno sfondo caratteristico o oggettistica, ma è ancor più bello (per l’utente) vederla indossata.

L’utilizzo quotidiano del prodotto crea un’empatia migliore con l’utente, incrementando così engagement.


Non cadere nell’errore di postare foto banali, al contrario, ti consigliamo di investire in shooting fotografici fatti da un professionista, così da trasmettere ai tuoi clienti e ai tuoi followers professionalità e serietà.


Abercrombie & Fitch, segue nei suoi scatti i principi di giovinezza e spensieratezza, tipici del target a cui si rivolge la sua offerta. Ma non è solo quello a differenziarlo, se noti ogni suo post ha una cornice bianca: questo piccolo accorgimento è l’elemento differenziale tra i post dell’azienda e qualsiasi altra operante nel settore.


Crea stories interattive 


Numerosi dati statistici mostrano quanto le Instagram stories abbiano assunto sempre più importanza per ogni strategia di Marketing che si rispetti, tal volta superiore anche a quella dei post pubblicati in galleria.


Se questi ultimi, infatti, hanno una visibilità all’interno del feed (o home) di ogni utente di massimo 3 ore dalla pubblicazione, le stories alzano questa soglia a 24.


Proprio per questo motivo risulta essenziale utilizzare questo potentissimo strumento per cercare di attirare l’attenzione di quei seguaci potenzialmente in target ed interessati ai tuoi articoli.


Per fare ciò ti consigliamo di pubblicare almeno una storia al giorno che va oltre il classico video o la classica foto che mostri il capo di abbigliamento.


Crea dei look giornalieri, dei consigli di stile e altri contenuti di tipo ‘formativo’ che possano fare la differenza.

Trova gli hashtag giusti 


Lo abbiamo già detto e mi sembra un ottimo momento per ripeterlo; il social aiuta ad evidenziare le nicchie di mercato più idonee rispetto il tuo prodotto, quindi, perché non rintracciarle? Grazie agli hashtag, potrai intercettare una nicchia di target specifico.


Facciamo un esempio. Il prodotto che vogliamo pubblicare è una borsa nera in pelle ecologica, con le frange.

Non ci limiteremo solo ad utilizzare hashtag generici come #borsa #borsadipelle #borsanera, ma inseriremo aspetti più specifici del mio prodotto come #borsafrange #frangedipelle #borseafrange #borsaecopelle.

In questo modo andremo ad intercettare uno specifico segmento di domanda e di utenti, che sicuramente sono interessati al prodotto sponsorizzare.


Sprona i tuoi utenti ad interagire con te su Instagram 


L’interazione è alla base di tutto! Devi far sentir i tuoi utenti i veri protagonisti della tua pagina, dare loro la possibilità di commentare, di taggarsi nei tuoi contenuti e invogliarli a partecipare ai tuoi concorsi e contest. In questo modo manterrai alto l’engagement e di conseguenza, anche la notorietà del tuo punto vendita aumenterà!


Se hai il profilo Facebook, potrebbe essere utile collegarlo al profilo Instagram e iniziare a coinvolgere i già clienti/utenti! Inoltre, i social di Mark Zuckerberg, interagiscono fra di loro e possono simultaneamente postare un’immagine da Instagram a Facebook.


Ora che ti abbiamo spiegato come puoi promuovere i capi di abbigliamento su Instagram, visita la nostra pagina dedicata ai servizi e scopri come far crescere la tua attività.

I PIÙ RECENTI:

ARTICOLI CORRELATI:

SERVIZI:

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali (consulta la nostra Privacy Policy) per ricevere newsletter promozionali e commerciali sui prodotti/servizi offerti da BriefMe.it