Come costruire una strategia pubblicitaria di successo per eCommerce

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Come costruire una strategia pubblicitaria di successo per eCommerce

Tabella dei Contenuti

Costruire un’efficace strategia pubblicitaria per eCommerce di successo non è un compito semplice. Il problema è che, nonostante i miliardi di acquirenti sul web , la concorrenza è feroce anche per i negozi online.

Dove dovresti iniziare? Social media, Google Ads, e-mail? La verità è che fare eCommerce significa investire un buon budget.

Se vuoi avere successo, devi includere la pubblicità a pagamento come parte significativa della tua strategia di Marketing.

Questo articolo ti guiderà attraverso le migliori strategie pubblicitarie per eCommerce e ti aiuterà a determinare quali funzioneranno per te.

Il mondo dell’eCommerce ha rivoluzionato il nostro modo di fare gli acquisti.

Se hai bisogno di generi alimentari, di un abito da sposa o di un pezzo di ricambio per la tua stufa da 20 anni, puoi trovarlo online.

In effetti, entro il 2021, quasi il 65% delle persone in tutto il mondo avrà acquistato almeno un oggetto online.

penetrazione dell'acquirente digitale

Se possiedi un negozio online o stai pensando di crearne uno, questa è un’ottima notizia! Più persone acquistano sul web, meglio è, giusto?

Due cose da controllare prima di iniziare 

La migliore pubblicità al mondo non gioverà alla tua azienda se il tuo sito web non è leggibile dai motori di ricerca o se i clienti non riescono a capire come usarlo.

È essenziale assicurarsi di non avere un blocco sull’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) e sul content marketing – strategie di marketing che supportano i tuoi sforzi pubblicitari.

Quindi, prima di approfondire come costruire una strategia pubblicitaria per e-commerce di successo, ci sono alcune cose che dobbiamo affrontare.

1. Conosci il tuo pubblico di destinazione 

Qual è il tuo pubblico di riferimento? Non solo età e reddito (anche se è necessario conoscere anche questa roba), ma cos’è che conta veramente per loro? Cosa li motiva? Quali problemi devono risolvere?

Prima di iniziare a parlare di budget, copy, inserzioni e test A / B, devi creare una buyer persona.

In questo modo sarai capace di creare annunci inerenti al tuo pubblico, parlando direttamente ai loro bisogni, desideri e punti deboli.

Un ottimo punto di partenza sono le informazioni sul pubblico di Facebook o le statistiche sul pubblico dell’account Google Analytics.

Facebook fornisce moltissime informazioni demografiche e gli interessi del tuo pubblico.

rapporto del pubblico di Google

Le statistiche sul pubblico di Google ti forniscono anche informazioni su da dove proviene il tuo pubblico, con quali parti del tuo sito interagiscono e se stanno convertendo.

Pubblico Google Analytics

2. Assicurati che il tuo eCommerce sia ottimizzato 

Prima di iniziare a pagare per indirizzare il traffico verso il tuo negozio online, devi assicurarti che il tuo sito web possa supportare il traffico e convertire quei clienti una volta atterrati.

Ecco cosa devi controllare prima di fare qualsiasi pubblicità:

Verifica di essere ottimizzato per i dispositivi mobile

Utilizza lo strumento di test ottimizzato per dispositivi mobili di Google per garantire che i clienti possano facilmente navigare nel tuo sito da smartphone. Più della metà di tutto il traffico online proviene da dispositivi mobili, quindi questo è fondamentale per il successo del tuo eCommerce.

Offri più opzioni di pagamento 

Più della metà degli acquirenti abbandonerà un acquisto se la loro opzione di pagamento preferita non è disponibile.

KISS (Keep It Super Simple)

L’abbandono del carrello può costare migliaia di dollari in vendite perse. Mantieni il processo di vendita super semplice e rendi facile per i clienti darti soldi!

Una volta che hai aggiustato queste cose, sei pronto per iniziare a costruire una forte strategia di marketing e pubblicità.

Pubblicità con inserzioni su Facebook

Ad aprile 2019, Facebook aveva oltre 2 miliardi di utenti attivi mensili. Oltre a una vasta base di utenti, il tasso di conversione medio per le inserzioni su Facebook è del 9,21%, che è molto più alto rispetto alla maggior parte degli annunci di Google.

Se vuoi raggiungere il più vasto pubblico possibile e ottenere il maggior numero di vendite con il tuo budget pubblicitario, Facebook è una scelta ovvia.

Come puoi vedere dalla tabella qui sotto, Facebook raggiunge persone in tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, Canada, Europa e il resto del mondo.utenti attivi mensili

Ci sono due cose che devi sapere prima di creare un annuncio su Facebook: il tuo obiettivo e il tipo di inserzione che desideri creare. L’obiettivo è l’obiettivo dell’annuncio e può essere di consapevolezza, considerazione o conversione.

I diversi tipi di inserzioni Facebook includono:

  • Video
  • Fotografie
  • Slideshow
  • Carosello (più immagini che ruotano)
  • Annunci Dinamici
  • Lead Generation

Ultimo ma non meno importante, c’è il retargeting, che ti consente di ripetere il targeting delle persone che hanno visualizzato il tuo sito Web, hanno apprezzato un post o intrapreso un’altra azione con un annuncio dinamico.

Sembra complicato, lo so.

Ecco come iniziare:

  • Installa il Facebook Pixel sul tuo sito web: aiuta a tenere traccia delle conversioni.
  • Decidi qual è il tuo obiettivo : vuoi vendere subito o vuoi far conoscere il tuo marchio? Se hai appena iniziato e hai un po ‘di budget pubblicitario, concentrati prima sulla consapevolezza. Altrimenti, esegui una campagna per ciascun obiettivo.
  • Seleziona un tipo di annuncio: le foto sono facili da fare, ma i video tendono a convertire bene. Gli annunci a carosello colpiscono con tassi di conversione più elevati e richiedono meno investimenti di tempo rispetto a un video.
  • Vai in Gestione annunci di Facebook : fai clic sul menu nell’angolo in alto a sinistra.
  • In “Crea e gestisci”, seleziona “Gestione annunci”. 
  • Fai clic su “Crea”: se desideri un po ‘più di aiuto, seleziona “Passa alla creazione guidata”, che ti guiderà passo passo.

Altrimenti, dai alla tua campagna un nome e un obiettivo.

facebook campaign

  • Seleziona il tuo pubblico target: puoi scegliere per posizione, dati demografici, età, sesso e tonnellate di altre funzionalità. Se desideri effettuare il retargeting degli utenti, seleziona ” Utilizza le informazioni dal tuo pixel o app per creare un pubblico di retargeting”, quindi segui le istruzioni per selezionare quale pubblico desideri intercettare.
  • Imposta la spesa pubblicitaria: la spesa pubblicitaria minima è di 1 Euro al giorno, ma potresti voler iniziare un po’ alto. Se hai un budget limitato, punta a 10 o 20 Euro al giorno per i primi giorni.
  • Traccia e rivaluta: rivaluta il tuo annuncio dopo una settimana e aumenta il budget se funziona bene. In caso contrario, utilizza i test A / B di Facebook per scoprire con quale dei due si interfaccerà bene il tuo pubblico.

Best practice sulle inserzioni Facebook per le aziende con eCommerce

  • Usa foto di alta qualità in modo che le persone possano vedere cosa stanno acquistando
  • Gli annunci per un prodotto specifico dovrebbero atterrare su una landing page, mai una pagina di acquisto standard
  • Rimani aggiornato sui commenti nei post in modo da poter rispondere o rimuovere ciò che non va bene.
  • Utilizza il Pixel di Facebook e sfrutta il retargeting per aumentare le conversioni

Chiunque lavori con le Facebook Ads dovrebbe assolutamente, senza dubbio, avere il pixel installato.

Pubblicità per eCommerce con annunci su Instagram

Instagram è una delle piattaforme di social media in rapida crescita in questo momento – e il 72% degli utenti di Instagram afferma di aver acquistato tramite la piattaforma social.

Con oltre 1 miliardo di utenti mensili, un’ampia gamma di community di nicchia e un elevato coinvolgimento, Instagram dovrebbe sicuramente far parte della tua strategia di marketing.Pubblicità e-commerce - statistiche sull'utilizzo di instagram

Usa Instagram Shopping 

Prendi in considerazione l’utilizzo di Instagram Shopping, che ti consente di taggare i prodotti nelle foto in modo che la gente possa acquistare direttamente nel proprio feed.

Pubblicità e-commerce - esempio di un post di Instagram su Williams Sonoma

 

Ecco un esempio di post con Instagram Shopping di Williams Sonoma.

Tieni presente che i tag non vengono visualizzati fino a quando gli utenti non toccano la foto.

Esistono due modi per creare inserzioni sul social network fotografico: utilizzare il business manager di Facebook o direttamente dall’applicazione

Ad ogni modo, dovrai assicurarti di avere attivo un profilo aziendale.

Quando si tratta di inserzioni su Instagram, hai diverse opzioni:

Annunci fotografici

Simile a un post messo in evidenza su Facebook, questi annunci sono foto che vengono visualizzate nei feed degli utenti.

Annunci sponsorizzati 

Questi vengono visualizzati direttamente nei feed degli utenti e possono includere collegamenti al tuo negozio. 

Annunci nelle storia

Annunci che compaiono nella funzione Storia, situata nella parte superiore del feed degli utenti.

Video ads:

Simile agli annunci fotografici, ma ai video.

Annunci IGTV

La risposta di Instagram a YouTube che consente video molto più lunghi (fino a 60 minuti).

Annunci carosello

Questi annunci fotografici multipli possono mostrare più colori e stili di prodotti simili o essere utilizzati per evidenziare i tuoi prodotti più venduti.

Best practice per gli annunci su Instagram per le aziende con un eCommerce

  • Instagram è principalmente un’app di condivisione di foto, quindi assicurati di utilizzare immagini di alta qualità e ben strutturate.
  • Usa un pubblico simile per creare un pubblico personalizzato con interessi simili al tuo pubblico attuale.
  • Usa gli hashtag per migliorare il coinvolgimento.
  • Non abusare degli hashtag: 

Pubblicità per eCommerce con  Google Ads

Quando si tratta di pubblicità online, Google è una delle piattaforme più popolari in circolazione, ma è il giusto strumento per il tuo business?

Come per qualsiasi altra strategia pubblicitaria, Google Ads presenta alcuni pro e contro. Ecco alcune cose da considerare:

Pro di Google Ads per eCommerce:

  • Massiccia copertura: puoi fare pubblicità nella ricerca, nella visualizzazione, negli annunci di Google Shopping e persino nelle caselle di posta di Gmail.
  • Targeting estremamente dettagliato
  • Un tasso di conversione medio del 4,4% per la ricerca e dello 0,57% per la visualizzazione

Contro di Google Ads per eCommerce:

  • Puoi sprecare soldi se non stai attento
  • Gli errori incidono parecchio sul risultato

Prima di iniziare a lavorarci, assicurati di comprendere i diversi tipi di annunci Google.

Annunci ricerca 

Si tratta di annunci che vengono visualizzati nella parte superiore dei risultati di ricerca quando gli utenti Google digitano una frase specifica, ad esempio “costumi da bagno da donna”.

ricerca Google

Questi spot sono competitivi, ma anche molto efficaci perché il tuo annuncio viene pubblicato sopra i risultati di ricerca organici.

Il tasso di conversione medio per questi tipi di annunci è di circa il 4% , ma ciò può variare in modo significativo in base alle keywords.

Cerca di trovare termini con un forte intento di acquisto – come “vendita costume da bagno” rispetto a “tipologie di costume da bagno”.

Annunci display 

Gli annunci display vengono visualizzati sui siti Web nella Rete Display di Google. Questi sono banner pubblicitari o annunci nella barra laterale dei tuoi siti preferiti.

Gli annunci display tendono ad avere un tasso di conversione molto più basso, ma sono anche più economici.

Usa questi annunci (insieme al retargeting) per aumentare la conoscenza del tuo marchio.

Annunci Google Shopping

Gli annunci di Google Shopping si concentrano sull’aumento degli acquisti effettivi, non solo sul traffico o sulla conoscenza del marchio.

Queste inserzioni vengono visualizzate nella scheda Shopping di Google, nelle immagini di Google, accanto ai risultati di ricerca e sui siti partner, se abiliti tale funzione.

Gli annunci commerciali includono un’immagine, i prezzi e altre informazioni:

Possono essere molto efficaci nel promuovere le vendite, soprattutto se il tuo articolo ha un prezzo più basso, valutazioni più elevate o include componenti aggiuntivi come la spedizione gratuita.

LEGGI ANCHE: Rete Ricerca o Rete Display? Quale opzione scegliere

Best practice di Google Ads per eCommerce

Ecco il punto: il 98% delle persone che visitano il tuo sito Web non tornerà mai più, a meno che tu non riesca a richiamarli.

Utilizza il retargeting in Google Ads per ottenere migliori risultati

Il retargeting ti consente di recuperare traffico inviando agli utenti annunci altamente mirati su una varietà di siti web. 

Sfrutta le automazioni

Google offre funzioni di offerta automatizzate che ti consentono di impostare parametri specifici e di assumere quindi il pesante compito di modificare le offerte. 

Scopri come iniziare con Google Ads

Facebook o Google Ads: qual è la migliore per la pubblicità per un eCommerce?

Dipende dai tuoi obiettivi.

La differenza principale tra queste due piattaforme pubblicitarie è che gli annunci Google vengono generalmente visualizzati in base ai termini di ricerca. Al contrario, quelli Facebook vengono visualizzati in base al comportamento dell’utente e alle informazioni demografiche.

Facebook tende ad avere una curva di apprendimento più bassa , mentre gli annunci Google tendono ad avere una percentuale di clic più alta.

In generale, le aziende con eCommerce che desiderano promuovere il proprio marchio dovrebbero utilizzare Facebook, mentre i marchi che desiderano promuovere le vendite dovrebbero utilizzare Google Ads.

Inoltre, non dimenticare che gli annunci display di Google possono anche aiutare con il branding.

Pensieri finali 

Costruire un’efficace strategia pubblicitaria per e-commerce non è un compito semplice.

Promuovere le vendite significa prestare attenzione a dove il pubblico trascorre il proprio tempo, massimizzando le percentuali di clic e sfruttando strategie più recenti come l’automation e il retargeting.

Non lasciarti sopraffare da tutte le opzioni: seleziona una o due delle piattaforme precedenti, crea una campagna e avvia i test.

Gli annunci e le piattaforme coerenti con il tuo pubblico potrebbero sorprenderti.

Se vuoi affidarti a dei professionisti per aumentare le vendite del tuo eCommerce visita la nostra pagina dedicata ai nostri servizi di digital advertising o invia una mail a [email protected]

I PIÙ RECENTI:

L’Influenza dello Smartphone sulla Customer Journey

Il Customer journey è un processo rappresentato da macro e micro momenti. Ad influenzare il processo d’acquisto oggi, un ruolo chiave è giocato dall’uso dello smartphone. Conoscere i dati e tutti gli strumenti che entrano in gioco è fondamentale per migliorare e influire nel percorso di vendita.

Leggi Tutto »

ARTICOLI CORRELATI:

SERVIZI:

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali (consulta la nostra Privacy Policy) per ricevere newsletter promozionali e commerciali sui prodotti/servizi offerti da BriefMe.it