Meglio Google Ads o Facebook Ads?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Meglio Google Ads o Facebook Ads_

INDICE DEI CONTENUTI

Meglio investire sulle Google Ads o sulle Facebook Ads?

Questa è una delle numerose domande che ogni nuovo cliente che si approccia alla nostra agenzia per la prima volta, molto spesso ci pone.

La risposta a questo quesito non è sempre molto semplice, ma volendo trovare una soluzione, questo è ciò che generalmente affermiamo:

Entrambi questi strumenti sono indispensabili se si vogliono ottenere dei risultati eccellenti perché, parlando di pubblicità online, Facebook e Google sono i canali che dominano il settore.

Ma torniamo a noi…

Se il tuo scopo è quello di intercettare nuovi clienti ed aumentare le tue vendite, la rete di ricerca di Google o i feed di notizie di Facebook sono i posti giusti in cui stare.

Facebook ha circa 2,3 miliardi utenti attivi mensili, proprio perché punto di riferimento nella routine dei suoi utilizzatori. Google Ads, invece, raggiunge ogni giorno miliardi di persone intercettando le loro ricerche e rispondendo alle loro esigenze.

Ma quando si tratta di allocare un budget pubblicitario e bisogna decidere su quale piattaforma investire, cosa scegli? Le Google Ads o Facebook Ads? 

In questo articolo ti guidiamo verso la soluzione migliore per te e per la tua azienda per aiutarti a non commettere errori e ad ottenere il massimo risultato dal tuo impiego.

Perché la pubblicità online è essenziale

Dall’ascesa degli smartphone, dei computer e con l’evolversi della tecnologia, il modo in cui cerchiamo risposte e prodotti online è cambiato rispetto a qualche anno fa.

Secondo uno studio del 2017, una persona passa in media più di cinque anni e quattro mesi della sua vita a navigare sui social media, nello specifico su piattaforme come Facebook, YouTube e Instagram.

Meglio Google Ads o Facebook Ads?

Nel corso degli anni l’utilizzo di questi nuovi canali è aumentato fino a raggiungere una media di un’ora al giorno, con picchi di 144 minuti.

Ciò si traduce in una sempre più costante dipendenza digitale e fame di contenuti di intrattenimento. Insieme a una maggiore connettività, gli utenti sono sempre più curiosi, esigenti e impazienti nella ricerca di prodotti, informazioni e servizi.

I consumatori vogliono risposte veloci e soluzioni immediate. Trovare e cercare prodotti online è più facile che mai, il che significa che la competizione fra le aziende è sempre più marcata.

Per aiutare i clienti a trovare la tua realtà, devi essere sempre presente e partecipare alla loro ricerca . Devi aiutarli in real time e convincerli che sei tu la soluzione più adatta alle loro esigenze.

Ed è qui che scende in campo il Digital Advertising

La pubblicità online (Google Ads e Facebook Ads) può aiutarti a: 

  • Aumentare la conoscenza del tuo brand
  • Aumentare la diffusione delle informazioni
  • Intercettare clienti senza limiti territoriali
  • Aumentare le vendite
  • Fornire percorsi di acquisto multipli

E questo è solo l’inizio.

Gli esperti di marketing nel corso degli anni hanno studiato il comportamento dei consumatori e hanno scoperto il motivo per cui gli annunci pubblicitari funzionano così bene.

Ad esempio, un principio noto come banner blindness (o cecità da banner) suggerisce che l’utente online medio evita quasi interamente i lati di una pagina Web ed è per questo che sono collocati nelle posizioni più in vista.

Sia gli annunci Google che quelli di Facebook si sono adattati alla cecità dei banner mostrando annunci in-content, ossia delle inserzioni inserite all’interno di contesti che catturano l’attenzione degli utenti.  

In poche parole, gli annunci di Google e Facebook sono più capaci che mai di aiutarti a far crescere la tua attività. Ma solo se sai usare queste piattaforme correttamente.

Cosa sono le Google Ads?

Google è il più grande motore di ricerca del mondo, con oltre il 75% del mercato dei motori di ricerca. Bing e altri più o meno conosciuti si trovano al secondo, terzo e quarto posto, e via dicendo.

Secondo Internet Live Stats , ogni giorno vengono eseguite oltre cinque miliardi di ricerche su Google. Ciò si traduce in un gran numero di necessità e di persone che ogni giorno cercano una risposta alle loro domande.

Google Ads è il miglior strumento per fare pubblicità facendo riferimento all’enorme quantità di traffico di ricerca che ogni giorno passa per il motore di ricerca.

Ci sono diversi modi di sponsorizzare la tua azienda attraverso Google Ads, quali:

  • Rete di ricerca: la rete di ricerca mostra gli annunci sulla base delle parole chiave utilizzate dagli utenti (es. Idraulico Lecce). Questa tipologia di inserzione viene mostrata nella parte superiore dei risultati di ricerca di Google.
  • Rete Display: le campagne sulla Rete Display mostrano gli annunci su siti web e App quando le parole chiave sono correlate al contenuto del sito. Questi annunci possono presentarsi sotto forma di video, immagini e altro ancora.
  • Google Shopping : gli annunci Shopping sono annunci che consentono al tuo marchio di apparire nelle ricerche pertinenti e dirette di prodotti.

Ci sono altre opzioni, ma questi sono i formati di annunci preferiti di Google Ads.

Secondo il motore di ricerca, gli inserzionisti sulla loro piattaforma guadagnano $ 2 per ogni $ 1 spesi . Ciò significa che lavorando bene con le Google Ads, è possibile raddoppiare il proprio investimento. 

Cosa sono le Facebook Ads?

Perché le persone usano Facebook?

Stanno cercando una risposta ai loro problemi? Stanno cercando un idraulico in zona?

Non esattamente!

Il pubblico che ogni giorno si connette al social network di Mark Zuckerberg non sta cercando di trovare prodotti o servizi, sta cercando di mettersi in contatto con gli amici, chattare sui propri hobby nei gruppi preferiti e condividere le foto del loro ultimo viaggio.

Sebbene vi sia stato un aumento della ricerca locale su Facebook , l’intenzione di acquistare non è così elevata come con Google Ads.

Ma ciò non significa che sia uno spreco di spesa pubblicitaria.

Facebook ha oltre due miliardi e mezzo di utenti attivi mensili . Puoi trovare quasi tutti i mercati target o di nicchia sulla piattaforma.

Con una base di utenti così ampia e diversificata, hai un’ottima possibilità di trovare successo.

Gli annunci di Facebook spesso si presentano sotto forma di annunci in stile feed di notizie che si integrano direttamente nel tuo feed di Facebook e sembrano un post normale.

Questi tipi di post generalmente mirano a generare clic.

Al momento puoi fare pubblicità sui dispositivi mobili, desktop, Instagram e persino tramite Facebook Messenger.

Facebook ti consente anche di fare pubblicità nella barra laterale di destra, nel feed di notizie per dispositivi mobili e persino utilizzando annunci video.

Su Facebook, hai a disposizione diversi obiettivi per la tua pubblicità :

Meglio Google Ads o Facebook Ads?

Le opzioni sono altrettanto diverse, se non più diverse di quelle che Google Ads ha da offrire.

Ma ricorda: l’intento è leggermente diverso su Facebook. 

Facebook eccelle quando si tratta di indirizzare il pubblico ai tuoi annunci pubblicitari.

Ha “Segmenti di pubblico personalizzato” che ti consentono di indirizzare gli utenti in base a diversi dati demografici tra cui titolo di lavoro, anzianità, livello di reddito e persino i programmi TV preferiti.

Puoi diventare estremamente specifico con il targeting personalizzato, inclusa la creazione di “segmenti di pubblico simili” e persino il retargeting di persone che hanno visitato il tuo sito Web.

Siamo sicuri che ora ti starai chiedendo:

La pubblicità su Facebook è adatta alla mia attività?

Ecco la risposta: sì, probabilmente. Ecco perché:

  • Quasi tutti quelli che conosci sono su Facebook. Ciò significa che le aziende B2B e B2C e quasi tutti i loro dipendenti utilizzano questo social.
  • Ogni marchio, dal piccolo locale alla grande azienda sta già lavorando sulla piattaforma
  • la spesa pubblicitaria minima è di 1 Euro al giorno e hanno un costo per clic incredibilmente basso.

Ciò significa che potresti spendere solo 50 Euro al mese e ottenere tantissima visibilità per la tua attività.

Inoltre, puoi integrare le tue Facebook Ads con altre strategie di social media marketing, come quelle che prevedono l’ utilizzo dei chatbot di Messenger.

Quindi … dovresti investire denaro negli annunci di Facebook per trarre vantaggio dai costi più bassi e dall’ottimo targeting demografico?

O dovresti dara i tuoi soldi Google per trarre vantaggio da un forte intento di ricerca del pubblico che porta a conversioni più elevate?

Oppure … dovresti fare entrambe le cose?

Google Ads o Facebook Ads: qual è la soluzione migliore per te?

Facebook e Google sono due piattaforme pubblicitarie molto diverse, con caratteristiche differenti e vantaggi diversi.

Il punto di tutto questo discorso è che: Google e Facebook sono entrambi dei canali eccezionali per pubblicizzare la tua attività. 

Sono relativamente economici (a seconda del settore) e ognuno ha miliardi di utenti attivi con diverse opzioni di targeting.

Quindi qual è il problema? Uno è migliore dell’altro? Ovviamente, la risposta dipende fortemente dagli obiettivi aziendali e dal budget.

Devi chiederti:

Qual è il tuo obiettivo finale? Cosa stai cercando di raggiungere?

  • Se vuoi aumentare le vendite, i contatti, le consulenze o altro, entrambe le piattaforme saranno perfette.
  • Se vuoi fare brand awareness, Facebook è la soluzione ideale.
  • Se vuoi vendere prodotti in maniera diretta, Google Ads è probabilmente il posto più indicato.

Come usare Google Ads?

La rete di ricerca di Google è il miglior posto per sponsorizzare la tua attività ed ottenere risultati immediati.

Con le Display Ads hai bisogno di contenuti video o immagini di altissima qualità, mentre, con la rete di ricerca devi solo scrivere gli annunci.

Oltre a questo, si stima che che il CTR delle display ads nei vari formati e posizionamenti sia stato solo del 0.05% negli Stati Uniti nel 2019.

Ciò rende la rete di ricerca la miglior soluzione per iniziare.

Prima di lanciare la tua prima campagna devi individuare le migliori keywords per il tuo Business. Questo puoi farlo utilizzando un semplice strumento alla portata di tutti: il keyword planner di Google.

Meglio Google ads o Facebook Ads?

Inizia inserendo una parola chiave, una frase o un URL relativa al tuo Business.

Questo permetterà a Google Ads di fornirti numerose idee di keywords in target senza che tu debba muovere dito.

Dopo, clicca su ”Get Started” per ottenere tutti i tuoi suggerimenti.

Vediamo insieme quali dati devi analizzare per scegliere le patole chiave più adatte a te…

Meglio Google ads o Facebook Ads?

La colonna ”Competizione” (o competition, a seconda che il tuo planner sia in italiano o in inglese) fa riferimento al numero di advertisers che stanno competendo per questa keyword. Quando c’è scritto ”Alta” (o Higher) significa che ci sono molti business che stanno pagando per quella.

La sezione dedicata ai ”Costi” (o bid ranges) riguarda quanto gli advertisers stanno pagando per ogni click nella sezione alta o bassa della search page.

Grazie a questi numeri, puoi farti un’idea di quanto potrebbe costarti una campagna e quali keywords potrebbero essere giuste per il tuo Business.

Come fare pubblicità su Facebook

Come avrai avuto modo di leggere nei precedenti paragrafi, Facebook Advertising ha molte opzioni di targeting estremamente efficaci.

Vediamo insieme quali…

Facebook Ads Tip 1#. Crea una lookalike basata sulle precedenti vendite e sui precedenti clienti.

Uno dei metodi migliori per iniziare su Facebook è partire creando una lookalike.

Grazie a questa tipologia di audience Facebook va a creare un nuovo pubblico simile ai tuoi attuali clienti o ad un gruppo di persone che hanno eseguito un’azione verso il tuo Business.

Per creare una lookalike accedi al tuo Business Manager, o creane uno se ancora non ne hai uno, e posizionati nella sezione dedicata al pubblico (o Audience), dal menù in alto a sinistra.

Meglio Google ads o Facebook Ads?

Da qui, clicca su ”Crea Audience” nella barra di sinistra e poi clicca su ”Crea Audience”.

Meglio Google ads o Facebook Ads?

Successivamente, seleziona la fonte della tua lookalike audience da una delle tue pagine Facebook o tramite il Pixel.

Puoi anche scegliere un pubblico in un determinato luogo.

Assicurati di selezionare una audience grande del 1%.

Meglio Google Ads o Facebook Ads?

Un pubblico all’1% genererà il minor costo possibile e comprenderà un target più specifico e definito.

Ora clicca su ”Crea Pubblico” (o Crea Audience) e sei pronto a creare nuovi annunci verso questo nuovo gruppo di persone.

Facebook Ads Tip 2#: Usa immagini ad impatto per aumentare le conversioni

Le immagini sono responsabili del 75-90% delle performance degli annunci su Facebook.

Se sono ben fatte e a forte impatto, non hai nemmeno bisogno di aggiungere le parole.

Puoi creare delle immagini di alta qualità anche con semplici tool come Canva o rivolgendoti ad un grafico professionista.

Meglio Google Ads o Facebook Ads?

3 strategie per utilizzare insieme le Facebook Ads e le Google Ads

Ora che sai come funzionano sia le Facebook Ads, sia le Google Ads, vediamo alcune idee per usare questi strumenti insieme.

1. Fai Brand Awareness con Facebook e converti con Google

Come abbiamo visto finora, gli annunci di Facebook sono un modo efficace per aumentare la Brand Awareness di un Business e per mettere in vista i propri prodotti o servizi.

Una campagna mirata ti aiuterà ad intercettare e riscaldare un pubblico freddo, che ti cercherà su Google per poi arrivare alla conversione.

In effetti, alcuni studi hanno dimostrato che gli annunci su Facebook portano ad un aumento significativo delle ricerche su Google di un relativo marchio immediatamente dopo che un utente ha visto un annuncio.

E c’è una risposta abbastanza semplice sul perché questo si verifica:

La maggior parte degli utenti su Facebook che vedono i tuoi annunci, se targetizzati correttamente, avranno già un interesse nella tua offerta, ma non convertono perché non sanno molto del tuo marchio.

Quindi quando vedono il tuo annuncio di Facebook e scoprono di cosa si tratta, vogliono saperne di più e passano a Google.

Questo è ottimo per alcuni motivi. 

Innanzitutto, invece di fare clic sul tuo annuncio su Facebook e farti spendere del budget pubblicitario, conducono una piccola ricerca organica. Ciò significa che la tua inserzione continua a funzionare in maniera continuativa.

La strategia giusta qui è usare il nome del tuo brand come parola chiave nei tuoi annunci Google ed utilizzare copy simili su entrambi i canali. In questo modo, quando qualcuno vede il tuo secondo annuncio su Google ti riconosce immediatamente e sa dove cercarti.

2. Scegli come target il tuo pubblico di Facebook con i dati di Google Ads

Se stai utilizzando Facebook Ads, probabilmente hai impostato Pixel per aiutarti a tenere traccia del comportamento degli utenti e raccogliere più dati possibile.

Ma questo non è l’unico modo per racimolare informazioni dagli utenti.

Esistono alcuni dati utili di Google Ads che puoi portare per migliorare il targeting nei tuoi annunci su Facebook:

  • Genere
  • Reddito familiare
  • Relazione
  • Retargeting del pubblico

Ciascuno dei punti di cui sopra (e molti altri) possono aiutarti a mettere a punto i tuoi annunci e a mettere il tuo brand nel radar di un potenziale cliente.

3. Trova segmenti di pubblico simili su Facebook per potenziare entrambe le piattaforme

E se sei curioso, puoi davvero implementare l’idea inversa e utilizzare i dati di Facebook per aiutarti ad affinare il tuo pubblico su Google.

Ecco cosa cercare nella direzione opposta.

Uno dei maggiori punti di forza di Facebook è la loro caratteristica lookalike di cui abbiamo discusso prima.

Meglio Google Ads o Facebook Ads?

Se decidi di fare pubblicità su Facebook, ti ​​consigliamo vivamente di approfondire pubblici simili e di utilizzarli il più possibile per aiutare il tuo brand.

La migliore strategia in questo caso è quella di prendere i dati dai tuoi clienti ideali e usarli come base per il tuo pubblico simile.

In questo modo trovi clienti simili su Facebook che spenderanno più soldi per la tua attività.

Ma il vero hack che ti aiuterà ad espandere davvero le perfomance di tutti i tuoi annunci è quello di utilizzare i dati in modo intercambiabile tra Google e Facebook.

In altre parole, prendi il tuo pubblico simile su Facebook e usa gli stessi input su Google per creare un pubblico che si sovrappone e lavora in tandem con il tuo pubblico di Facebook.

Ciò aiuterà i tuoi annunci di retargeting e aumenterà la consapevolezza del tuo brand molto più che affidarti ai dati di una singola piattaforma.

Dovrai comunque stare attento ed evitare un pubblico fortemente sovrapposto, ma questo può comunque essere un ottima strategia multipiattaforma.

Usa i dati si di Google Ads, sia di Facebook Ads in modo intercambiabile quando puoi, ma tieni presente che l’intento su ciascuna piattaforma è diverso.

 Dovrai comunque testare per individuare la soluzione migliore.

Se hai deciso di investire in queste due piattaforme e desideri essere seguito da un team di professionisti del settore, non esitare a contattarci.

Scrivi una e-mail a: [email protected], ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

I PIÙ RECENTI:

ARTICOLI CORRELATI:

SERVIZI:

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali (consulta la nostra Privacy Policy) per ricevere newsletter promozionali e commerciali sui prodotti/servizi offerti da BriefMe.it